lunedì 7 maggio 2012

Ma che colpa abbiamo noi

C'è una categoria di persone che entrando in contatto con il loro oggetto incantato, vengono investiti come per magia dei superpoteri. Come capita a re Artù con Excalibur.
Di chi parlo? Ma della categoria degli automobilisti!!
Ora se voi appartenete a questo gruppo evitate di leggere questo post; se appartenete alla razza in via d'estinzione dei pedoni vi consiglio caldamente di continuare la lettura.Il pedone viene ormai assimilato ad un essere bipede di specie inferiore, sottoacculturato, frustrato( non ha l'oggetto magico!) e classificato in categorie protette: anziani, bambini, casalinghe di mezz'età.
Vi voglio raccontare di un "automobilista" che vive nel mio quartiere: tutte le mattine, ma proprio tutte e ormai da almeno 6 anni, alle 7,45 esce dal suo portone e scende in garage.E poi eccolo tornare: avanza sulla rampa del garage una Hammer H2, tutta nera, finestrini compresi, luci al led in ogni dove, anche in posti dove non servono a niente; mastodontica, quasi irreale avanza aprendosi un varco tra i pedoni davanti a sè che sono costretti ad incastrarsi tra i secchioni dell'immondizia perchè nel mio quartiere sono rari i marciapiedi. Avanzando indomito fa' il giro dell'isolato e poi parcheggia in doppia o tripla fila, in curva davanti al bar; il tronfio automobilista scende a fatica, è pure basso, e tirandosi su i pantaloni calati sotto la pancia entra nel locale incurante  del caos che ha creato fermandosi così. In quell'incrocio ci sono 4 scuole, dico 4 scuole; dopo un quarto d'ora risale a bordo, rimette in moto e ritorna in garage. Ma io dico. Sei scemo?!
Ma che pensi che è, un cane da portare a far pipì? Credi di essere la controfigura di Orazio Caine in C.S.I.? Ma ti rendi conto di quanto sei idiota, i ragazzini delle medie ti ridono dietro e tu pensi sia invidia!
Ma questo è niente; sotto le feste di Natale tornavo stracarica di spesa a mo' di somaro (ricordate che appartengo alla sottospecie" pedone" e non sono dotata di portabagagli) e aspetto che il verde mi dia l'OK di attraversare: ecco, scatta; mi sistemo la trentina di chili sulle spalle e faccio 2 passi oltre il marciapiede, come un razzo un'auto mi fa il contropelo facendomi cadere le borse, la borgataggine prende il sopravvento" Ah cretino! Er caffè la mattina, no er vino deficiente!" Stridio di gomme, mentre raccatto le borse l'automobilsta scende dall'auto: 1 metro e 90 X 100 chili. Oh cacchio, mi viene il mal di stomaco dalla fifa, vuoi vedere che c'ha il crik in mano e mi spacca la testa; mi viene incontro minacciandomi mentre mi dice donna di facili costumi in tutti i sinonimi esistenti. Interviene il giornalaio" Ma che sei scemo? Era rosso, ma che 'nce vedi? E' 'na donna, mica je vorrai mena'?" Il giornalaio è piu grosso del tizio e si è portato dietro il suo pastore tedesco; mi riprendo un poco e torno a casa incolume.
E che dire di quando provi ad attraversare sulle strisce pedonali: quando ti vedono da lontano, se ti vedono, accellerano: ma che avete in mezzo al cofano, un puntatore laser, uno ad effetto termico che rileva il calore del pedone e l'annienta? E tu rimani lì, inchodata a chiederti "ma perchè hai deciso d'ammazzarmi?, che ti ho fatto? e dove devi andare così di fretta da non farmi passare da qui a lì ? Devi trapiantare un cuore? Sta partendo lo Shuttle e tu sei il pilota? No, sei troppo cretino non vai bene neanche per lo Shuttle in pensione. Poi un'anima buona si ferma ma è un mega suv e ti ostruisce tutta la visuale, ti devi buttare in mezzo all'altra corsia per accertarti che qualche moto non sorpassi il suv ponendo fine  alla tua uscita, ammesso che nella corsia opposta non trovi la stessa identica situazione e così ci metti un quarto d' ora per attraversare la strada.Per chi non fosse di Roma, c'è da dire che è impossibile parcheggiare, neanche barattando la mamma, la moglie o il marito, dipende dai gusti;ora io mi domando, visto che non stai partecipando alla Pargi Dakar, cosa diavolo ci devi fare con quel camion? Non hai una casa e ci dormi dentro? Le cose sono due. O esibisci la tua ricchezza e ti compri una Ferrari, che parcheggi pure meglio ed io vedo chi hai dietro, o tagli la testa al toro e acquisti un bel Daily Iveco almeno dai un senso a tutto quel bisogno di spazio. Se il Creatore o chi per lui avesse deciso che voi automobilisti foste la razza prescelta, vi avrebbe fatto nascere con le ruote al posto delle gambe e il carburatore al posto del cervello. Ma forse ce li avete già.
- Preghierina del giorno. Oh potente signore dei frustrati, culturalmente inferiori e infelici pedoni, fa' che una pattuglia della Polstrada cattiva come gli agenti della SWAT fermi una parte degli automobilisti per una settimana ritirandogli la patente e li costringa ad interagire con l'altra metà rimasta indenne, e dammi la possibilità di assistere a questo esilarante spettacolo.
P.S. Prima che me lo chiediate, io non guido per scelta.

17 commenti:

  1. Io appartengo ad entrambi i gruppi, ma tifo decisamente per i poveri e maltrattati pedoni! L'episodio dell'automobilista di 1 metro e 90 è allucinante, per fortuna non ho mai incontrato tipi simili, anche se normalmente di gente che guida senza cervello ne vedo tanta: nascosti dentro all'abitacolo, offrono proprio il peggio di sè! Uomini, ma anche donne...l'ultima che mi stava per falciare sulle strisce pedonali era una ragazza passata col rosso. Bisogna fare, da pedoni, una grandissima attenzione a girare per le strade, consoliamoci però che esistono anche quelli educati e rispettosi verso i bipedi...beh, io sono una di quelle. Ciao Keiko, grazie per la visita e per avermi fatto scoprire (finora in foto, ma un giorno chissà) Vada, davvero stupenda!

    RispondiElimina
  2. Per Ninfa:
    le tue visite mi fanno sempre piacere. Hai ragione, le donne possono essere molto peggio e, a volte molto più arroganti.
    P.S. Se andrai a Vada occhio alla sabbia che è un pò caustica ( c'è l'impianto del bicarbonato Solvay)
    Ciao, ti aspetto al prossimo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, allora il bianco della sabbia dipende da quel motivo...che delusione, adesso che lo so non mi invoglia più tanto andarci. Spero mi scuserai se non riuscirò a leggere tutti i tuoi aggiornamenti, ma i motivi li ho in parte spiegati nel mio ultimo post. Questo non vuol dire però che ogni tanto non venga a trovarti...ciao!

      Elimina
  3. Ciao Keiko,
    in fondo, in fondo, dobbiamo anche pensare che gli automobilisti sono generosi, pagano in silenzio le accise della benzina e sostengono, per il bene comune, la protezione civile! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Sciarada,
      non sono così cattiva da fare di tutta l'erba un fascio, ma in certi giorni ed in alcune situazioni invoco anche l'intervento dei SAS!!

      Elimina
  4. Ebbene keiko non sei sola. Ero pedone, diventato aumomobilista per necessità molto in ritardo, sono tornato pedone da oltre vent'anni con mia grande soddisfazione poichè, forse per la mia veneranda età, sulla strisce pedonali mi lasciano sempre passare tutti e fino ad oggi indenne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rientri nella schiera degli Eletti e fortunati, come avrai capito il mio non è un quartiere facile e occorre anche molta attenzione a come si reagisce.
      L'esperienza mi consiglia di cercare di lasciar correre: nel senso che prima o poi andranno sbattere.
      Ciao carissimo.

      Elimina
  5. Molti guidano senza rispetto verso il prossimo e la vita umana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma ritengo che con questi comportamenti il rispetto lo perdano verso loro stessi.

      Elimina
  6. Guarda, io sono un automobilista talmente gentile che a volte quando faccio passare qualcuno che non aveva la precedenza mi prendono per un marziano, e invece di ringraziare mi guardano esterrefatti... :)
    Lo stesso dicasi per i pedoni, quando mi fermo per farli attraversare sulle strisce ancor prima che loro abbiano deciso di attraversare... :D
    Ma c'è in giro tanta feccia prepotente, stupida e pericolosa, hai ragione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un bel furbetto a prendere in giro le categorie protette!!
      L'alternativa è che la tua astronave ha aperto per sbaglio il portellone di scarico e ti ha buttato quaggiù. Una specie di Piccolo Principe.

      Elimina
  7. Che forte che sei...hai scritto un post davvero fantastico!:)))
    Felice davvero di averti conosciuta.
    Ah io guido...e confesso che un tempo ero un po' coglioncella anche io. Crescendo,sono migliorata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice del tuo "ravvedimento", ma ancor di più della tua conoscenza!!
      Ti avverto che sono un'imbranata del web e quindi capiterà che farò dei casini :(
      Ci vediamo ai prossimi post, ciao.

      Elimina
  8. Ho letto d'un fiato e mi sono divertita. Certo che vivere e rimanere incolumi dalle tue parte deve essere davvero difficile! Per fortuna io sono una donna di campagna e qui non esistono troppe gimkane da fare e macchine da evitare, ma sono solidale con te. Spero non mi succeda mai di incontrare il metro e novanta per 100 chili, perchè il mio giornalaio è mingherlino e sotto il metro e sessanta :-)
    Continuerò a leggerti anche perchè scrivi bene e, spero, accetterai una fan automunita.

    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susanna, benvenuta nel mio umile blog:
      voglio essere buona e quindi ti perdono per il fatto di essere automunita solo a patto che non sia un MegaSuv!!!
      Ciao e a presto

      Elimina
  9. Ahhh, io appartengo alla categoria dei pedoni come te e quindi so bene di cosa parli.
    Tempo fa stavo attraversando sulle striscie, semaforo pedonale verde, quindi vado tranquilla. Un cretino in moto passa col rosso e a momenti mi mette sotto e, non contento di questo, mi ha pure apostrofata con un apprezzamento di quelli che solo certi bori a Roma ti possono rivolgere. Mi era venuta una rabbia che se avessi potuto raggiungerlo non so cosa gli avrei fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia così in tutta Roma, ma il mio quartiere è, come dire, un po' esuberante e il più delle volte sono costretta a trattenermi.
      Quando accompagnavo a scuola mio figlio, ogni mattina sapevamo di uscire e mai di rientrare.
      Da quando va da solo il cuore batte troppo veloce e da settembre dovrà attraversare la Palmiro Togliatti solo col pedonale !!!!
      Non so se sopravviverò :(

      Elimina