lunedì 4 marzo 2013

Senza parole....



Eravamo partiti tanto bene con Giulio Cesare, col temerario Garibaldi che o fa' l'Italia o muore e poi..........
Come la vedo brutta...!!!!!

P.S.
Mi sono accorta che i primi due erano persino più belli!!

32 commenti:

  1. Grillo non è affatto male, gli altri (Cesare e Garibaldi a parte) li butteremo tutti in pattumiera.
    Un abbraccio zamposo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per par condicio ce l'ho ficcati tutti dentro!
      Eccetto i primi due:)
      Ciaociao:))

      Elimina
    2. Mi sfugge perché la figura di Cesare viene considerata "positiva". E' uno che ha costruito la sua fortuna sulla guerra civile e sul genocidio. E le sue "cronache" di entrambi gli eventi ce le fanno tradurre a scuola, quindi non è che qualcuno può dire di non saperlo.

      Si può mettere nello stesso insieme di Mussolini, avendo entrambi esautorato di fatto una Repubblica per trasformarla in una dittatura. Anche se Mussolini confronto a Cesare fu un boy scout.

      Garibaldi è cosi sommerso sotto montagne di retorica risorgimentale di cartapesta che non ho voglia di scavare per tirarlo fuori.

      Tutti gli altri sono, chi più chi meno, dei venditori. Nello specifico, Berlusconi e Grillo l'hanno fatto di mestiere in gioventù. Andreotti, Craxi e Bersani fanno o facevano una professione affine.

      Bisogna anche dire che ognuno di questi personaggi aveva a disposizione degli "Italiani" diversi. Per esempio se qualcuno mi dice di andare a sgozzare col coltello qualche centinaio di Francesi, donne e bambini inclusi, io non di vado.

      Elimina
    3. Ciao Lorenzo, benvenuto!
      Il mio post è squisitamento ironico e divertente, non ha alcuna intenzione di fare politica o parteggiare per alcuno. Non mi interessa affatto.
      Hai ragione: c'erano altri italiani e sai come si dice:" ognuno ha quel che si merita...."
      Non nego che il futuro m'intimorisce.
      Ma anche il presente.

      Elimina
  2. E si!
    Mi permetto di suggerire una sbirciata al mio blog...forse c'è un tentativo di risposta per un futuro meno tragico; a patto che si sappia da dove ripartire e con chi.

    Forse con dei sinceri democratici-patrioti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'illustre maestro taoista Chuang-tzu ha detto ( a proposito dei politici, di chi si cimenta col politichese ecc. )

      - Le parole esistono per esprimere le idee. Una volta espresse le idee, le parole vengono dimenticate.
      Rifletteva "Come troverò un uomo che le dimentichi, a cui rivolgere le mie parole ?"

      Grazie per la tua visita al blog.

      Elimina
    2. Il concetto di "patriota" implica il concetto di "patria" e quindi il nazionalismo. Eccoci bloccati in un paradosso.

      Elimina
  3. Un'escalation inquietante...
    Un baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qual'è il contrario di escation?!
      Bacio

      Elimina
  4. Hai ragione Keiko, dev'essere successo qualcosa di negativo durante l'evoluzione!
    Un abbraccio
    Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che mai un'involuzione della specie....
      Baciobacio

      Elimina
  5. Dal famigerato ventennio in poi questo nostro Paese che malgrado tutto io amo sta andando alla deriva. Ci sarà mai una svolya a sinistra? Quella vera intendo non una parvenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una svolta ci sarà...... speriamo che non porti ad un burrone.

      Elimina
  6. Se Cesare e Garibaldi potessero vedere la nostra situazione, si metterebbero le mani nei capelli!
    A presto = )

    RispondiElimina
  7. Magari se fossi vissuta ai tempi di Cesare l'avresti considerato un conquistatore sanguinario... Gli uomini di oggi fanno schifo, ma temo che quelli del passato non fossero tanto meglio, anzi. Che facciamo? Speriamo in quelli del futuro o ci rassegniamo proprio?

    Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sicuro che Cesare mi sarebbe sembrato un conquistatore sanguinario, ma un coj...ne no!
      Sai che dice mia madre, che ha una certa età e su quelle poltrone rosse tanto agognate, ha visto tutti i colori e le fazioni possibili?
      " Chi di speranza vive, disperato muore"
      Speriamo bene caro Zio Scriba, stiamo tutti sulla stessa barca che fa acqua.

      Un abbraccio:))

      Elimina
  8. Mi tocco le @@ ma temo che al peggio .... per scaramanzia non finisco la frase:-)
    Buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene a continuare i tuoi riti scaramantici:))))
      Ciao, un abbraccio:))

      Elimina
  9. Vuoi mettere la bellezza di Cesare contro quella di Andreotti?!
    Un post spiritoso, mi piace molto
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era soprattutto spiritoso!
      Spero che nessuno se l'abbia a male!
      Ciao:))

      Elimina
  10. Già ... è scaduto tanto anche "il fascino" ... in tutti i sensi...

    un abbraccio a Te
    : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citiamo Troisi:" Non ci resta che piangere?"
      Proprio per buona volontà ci aggiungo il punto interrogativo.
      Ciao, un abbraccione:)))

      Elimina
  11. eh si, eravamo partiti tanto bene... ma evidentemente era una falsa partenza! che amarezza...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Salvo solo Giulio Cesare gli altri tutti nel fiume.
    Buona serata :)

    RispondiElimina
  13. 1)
    I giardini di marzo si vestono di nuovi colori
    non potrò più vederli mi attendono i cospiratori

    2)
    La triste parabola di un fallimento. Dalla Repubblica Romana all’esilio a Caprera. Soldi spesi male dal Rito Scozzese.

    3)
    Se avanzo, tenetemi per domani.

    4)
    And I was 'round when Jesus Christ
    Had his moment of doubt and pain
    Made damn sure that Pilate
    Washed his hands and sealed his fate
    (Sympathy for the Devil)

    5)
    Benito T. Craxi

    6)
    Goodbye, Ruby Tuesday

    7)
    E anche stavolta il trattore non parte. Mi sa che dovrò chiamare Don Camillo.

    8)
    Te la do io la Repubblica.

    RispondiElimina
  14. @ ellie
    @ Le chat Noir

    .......e siete pure giovani, dovreste avere il seme della speranza.....
    Pensate un po' a chi ne ha visti andare su rossi, neri, verdi e gialli e stiamo sempre come stiamo.
    C'è un fine al peggio?
    Ditemelo voi che siete il futuro di questa povera e mentecatta terra

    Un bacio ad entrambi:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il futuro nostro se lo sono giocato a dadi e il seme della speranza non riesce a trovare un terreno fertile... Non si vive solo di speranza, ci vogliono anche certezze e queste ci sono negate.
      Buona serata
      Xavier

      Elimina
  15. ..una bella galleria di ritratti, peccato che tu non abbia inserito pure la Rosy Bindi e la Minetti, avrei visitato un museo davvero storico...ciao Keiko, oltre che ironicamente dolce sei anche delicatamente spiritosa, binomio vincente per una fine femminilità...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente quote rose qui!
      Sono l'imperatrice del mio blog e non voglio rivali!
      La Minetti?!!!
      Ti prego!
      Sono una signora e mi astengo da qualsiasi pensiero!

      Elimina