venerdì 4 ottobre 2013

Ode mattutina


E ci  risiamo!!
Stamane io e mia figlia percorriamo il nostro vicolo per poi andare verso la strada principale, ed ecco palesarsi la mastodontica auto blu tanto odiata da tutto il circondario.
Ha praticamente sbarrato l'uscita della nostra strada privata e mentre io mi appresto ad assumere una postura da egiziano, tirando indietro la pancia per non urtare i sacri specchietti ministeriali, sento mia figlia declamare a voce piuttosto alta: " L'auto a cui tendevi la pargoletta mano...." Mi giro allibita e incrocio il suo sguardo di fuoco indirizzato al Signor Ministro con la mano tesa a richiamare gli autisti affinchè gli siano risparmiati i cinque passi che lo dividono dal portone dove soggiorna a scrocco.
Il finestrino oscurato si apre e io già me la vedo identificata e portata in centrale, invece un carabiniere bello come un modello le sorride e dice sottovoce: " E che dovemo fà? Ce tocca da campà pure a noi. Ce stai domattina?"
Lo sguardo furioso scintilla leggermente, giusto perchè quel ragazzo è davvero bello, poi ritorna in se e risponde:" Io domattina esco presto perchè devo prendere due bus e la metro per andare a lavorare: MICA CIO' L'AUTISTA IO!!" 
L'ha guardata male il Signor Ministro
Devo ammettere che io alla sua età avrei ceduto al fascino del ragazzo. Lei no.
Anarchica fino alla morte!

11 commenti:

  1. Tua figlia è stata troppo gentile ed educata, io avrei mandato il ministro a....... tu sai che intendo.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei ce lo manda sottovoce: dice che vale doppio!!
      Un abbraccio:))

      Elimina
  2. Parteggio spudoratamente per tua figlia Keiko cara...
    Bello o non bello, quando ce vò ce vò.....
    Bacionissimi


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui poveretto non c'entra niente, è quel personaggio che è veramente spudorato!
      Bacio:)

      Elimina
  3. Ma il ministro, nella sua arroganza avrà capito, che anche il bell'autista, si vergogna, del lavoro che gli viene imposto di fare? Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma gli autisti sono due....uno è di scorta nel caso piovesse e si dovesse avere bisogno di un ombrello aperto!!
      No. Non si vergognano affatto. Nessuno di loro!
      Un abbraccio

      Elimina
  4. La maleducazione non ha confini,purtroppo. In gamba la piccolina:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La piccolina è una iena mascherata da deliziosa moretta!!
      E già... oltre che vergognosa la nostra classe politica è anche maleducata.

      Elimina
  5. Non so se da giovane avrei fatto come te o come tua figlia ora. Ricordo ancora la sensazione dolorosa di un manganello nello stomaco e ad infliggermelo era un ragazzo poco più grande di me in manifestazione.
    Bei tempi, sottolineo!
    Joh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E i gas lacrimogeni, le cariche....io me le ricordo benissimo!!
      Però alla faccia del Ministro che in tv dice una cosa e in privato fa il contrario, avrebbe pure potuto corrispondere quel sorriso stupendo.
      Per ora cè l'ha col mondo intero...:)

      Elimina
  6. che forza tua figlia! dei begli occhioni non l'hanno fatta vacillare, brava!
    un abbraccio

    RispondiElimina