martedì 18 febbraio 2014

Questa è l'educazione!!



Qualcuno di voi ricorderà Pinco Panco e Panco Pinco quando canticchiavano questo motivetto nella mitica Alice nel paese della meraviglie:" Stringi la man piacere, piacere; stringi la mano piacere questa è l'educazion!!"
Oramai l'educazione è qualcosa di out, fuori moda, antico. Da quando frequento un centro fitnes ho capito che due sono le opzioni: o ci sono un sacco di cafoni in giro o, opzione terrificante anche solo pensarla, sono VECCHIA!
Dunque questa la situazione: strafichi pompatissimi con tricipiti in bella mostra emettono suoni inquietanti e di dubbio significato ogni volta che la quintalata di peso che caricano viene sollevata. Non è chiaro se soffrono o godono... Boh! Eppoi ti stanno col fiato sul collo affinchè tu finisci le tue serie di esercizi più veloce della luce perchè i loro potenti muscoli non possono aspettare nemmeno dieci minuti.
Poi ci sono le strafiche, quelle da paura: tutine aderentissime che sotto celano push up che tirano su tutto quello che la forza di gravità tira giù, ma che notiamo solo noi donne; gli uomini credono che si tenga tutto su da solo, una virtù in dotazione solo alle strafiche. Poveri illusi! Ed esse gravitano nella palestra come meteore, apparendo e sparendo, in realtà non fanno un accidente, non è dato sudare, ansimare, farsi venire un crampo. No no, le strafiche tutto questo non lo fanno: girano da una macchina all'altra, si fanno preparare tutti i marchingegni dal trainer e poi se ne vanno a fare un'altra cosa.
Poi c'è la categoria degli anziani/e: sono incredibili! Ho visto cose che gli altri umani possono solo immaginare. Signore di oltre 70 anni che arrivano al tapis roulant con una sporta strapiena di chissacchè e poi macinano decine di km. con una pendenza simile allo scalare l'Himalaya; non paghe, dopo un'oretta di questa attività, s'infilano delle stravaganti scarpe da ballo e iniziano a danzare con un'insegnante severa come nemmeno i prof. di latino e non ansimano nemmeno. Ma saranno di ferro o sono mummificate?! Boh...di nuovo.
Non da meno i loro coetanei maschietti, tricipiti, quadricipiti, femorali, dorsali, e chi li ferma! Danno filo da torcere ai ventenni E quanto mi piacciono!!
Poi ci sono i miei coetanei ( i maschi ) che sono pericolosi assai parecchio tanto. Credo siano affamati! E che puoi fare la macchina per i glutei davanti a loro?!! Li vedi dallo specchio con gli occhi famelici come quelli del lupo di Cappuccetto Rosso. E per fare i pettorali che te lo dico a fà! Prima ti metti una felpa di due taglie più grande della tua, poi speri che gli squilli il cellulare, invece, guarda caso, in quel lasso di tempo riescono solo a fissarti e non negli occhi, mentre te fai le tue ripetizioni ad un ritmo che ti porta ad un passo dallo svenimento mentre gli auguri che quel Gatorade che sorseggiano da mezz'ora gli vada per traverso!
Ma ecco arrivare le mie preferite: le giovani ragazze. Quelle non strafiche, non super allenate, non particolarmente brillanti; quelle che usano la tecnica di occupare dieci macchine con dieci asciugamani contemporaneamente! Ecco, io quelle le detesto particolarmente e solo per un semplice motivo: in questo periodo storico nel quale tutti ci diamo del tu, arrivano queste ninfette e osano darmi del LEI! A me, capito!
Perchè non mi dai del tu come il coetaneo ventenne bello come il sole! Perchè non lo fai come quel trentenne simpatico e sbarazzino?! Perchè non lo fai come la straficona che mi tratta come fossi una sua pari?
No, tu devi per forza mettere il dito nella piaga e dire:"Senta signora che ha visto 'na scheda da 'ste parti?"
Ma che mi dai del lei giovane bimbetta?! Come osi farmi sentire una bacucca e ricordarmi che posso essere tua madre?! Perchè non sei cafona come tutti e non mi dai del tu regalandomi la sensazione inebriante di avere ancora ...entanni!!
No, non l'ho vista la tua scheda! E se anche ce l'avessi sotto gli occhi, col cavolo che te lo dico!

15 commenti:

  1. Mi ha divertito un sacco, tutto vero
    Vorrei capire perchè questo tu ci fa sentire più giovani?
    Non conosco la tua età, ma mi ricordo che da piccola vedevo o meglio ascoltavo che i giovanotti davano del voi alle signorine..tipo..signorina, posso parlarvi?
    Piano piano arrivammo al tu, almeno, all'epoca della mia gioventù, che si ricorda il 68..ma anche un po' prima.
    Internet, ha azzerato tutto e tutti ci diamo del tu..ma nelle vita reale dare il tu a una signora, è più difficile, anche se molte amiche di mia figlia, mi davano il tu e continuano a darmelo. Tu, lei Noi non hanno importanza, l'importante che ci sta il rispetto da ambo le parti. Complimenti per il post! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti questo benedetto "tu" è contestualizzato ai luoghi, in realtà io lo uso pochissimo, preferisco il lei.
      Un abbraccio:)

      Elimina
  2. Keiko cara, per molto tempo non prorio le palestre ma le sale di danza , sono state il mio pane e il campionario era vario e variegato!ahahah
    Devo dirti però, che in America, dove ho vissuto per un certo impegno lavorativo, le palestre sono piene più di over che d'altro e le ho trovate superallenate, super fighe e molto simpatiche..
    Ma in fondo guardiamoci negli occhi, l'età che cosa è?
    Bacio amica bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo un post ironico!!
      Sto benissimo con la mia età!!
      Bacio:)

      Elimina
  3. Perdonami se mi soffermo solo sull'ultima parte.. ma a me piace che mi sia dia del lei!
    E' vero, posso essere la loro madre, che c'è di male? Lo so, ne sono consapevole e pretendo che mi si tratti diversamente da una loro coetanea.
    Io do del tu ai ragazzini e dl lei agli anziani, per una semplice forme di rispetto dei ruoli. Anzi, io son contenta quando ci sono dei giovano che lo fanno, li adoro!
    Ho quarantasette anni e son tutti guadagnati!!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' solo per sorridere, come ho già scritto, di solito io uso il lei. Uso il tu se chi ho davanti mi sta sulle scatole e mi sta dando del lei, o il contrario; insomma quando bisogna mantenere le distanze. Sono un po' bastarda, lo so...!!!

      Elimina
    2. Ops...mi sa che non ho colto l' ironia... Ma mi consolo di non essere l' unica :-D
      ciao gioiello

      Elimina
    3. Ops...mi sa che non ho colto l' ironia... Ma mi consolo di non essere l' unica :-D
      ciao gioiello

      Ops numero due!! Ero col cellulare e mi è partito con l'account del mio Tomo!!

      Elimina
  4. Senta lei... ha mica visto.... non so..... veda lei ;o)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani le darò del loro, così impara l'educazione!!!

      Elimina
    2. non so se hai ricevuto il mio messaggio..... :o(

      Elimina
  5. Spesso l'educazione viene considerata un segno di debolezza, pensa un po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era solo per sorridere questo post, ma è verissimo che le persone educate siano considerate dei perdenti. Credo che l'uso esasperato del tu sia molto legato all'uso del pc, di facebook; ma è ovvio che stavo solo sorridendoci sopra!
      E poi, Princess, voi siete abituata al plurale :)))

      Elimina
  6. Faccio bene io a non frequentare palestre! Mi verrebbe un tal nervoso che...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tal nervoso che diamo a tutti del tu e pretendiamo il voi!!!
      Bacio :))

      Elimina