venerdì 21 marzo 2014

S.P.Q.R. Sono Proprio (scemi) Questi Romani



Italiani!!
Dovete sapere che dalle mie parti, dalla città Caput Mundi, da qualche giorno c'è una polemica noiosa e senza senso. Ipocrita, come sempre sono ipocriti coloro che ci comandano.
Nella foto che vedete si mostra lo spettacolare Circo Massimo e come molti di voi sapranno, a giugno è atteso il mega concerto dei Rolling Stones ( lutto recente permettendo): 80 euro a persona esclusa prevendita, in piedi sotto il sole per circa 12-13 ore.
La polemica riguarda il fatto che secondo la giunta Capitolina i decibel e i fans scatenati del gruppo rovinerebbero i già rovinosi resti dello splendido sito.
Ebbene io sono in totale disaccordo!
E vado a spiegare la mia posizione e la loro ( dei "capoccioni") incongruenza.
Nel lontano 1983 (credo) la Roma vinse uno scudetto o una Coppa ( io non ne capisco nulla, a malapena so che la palla è sferica), ma appena ventenne e con tutta la compagnia ci tuffammo in un bagno di folla che partiva già da Piazza del Popolo e non è che lì i momumenti, le fontane e l'obelisco siano fatti col Das da qualche infante pasticcione. Abbiamo aspettato per ore il bus che portava i giocatori mentre suonava una banda che non ricordo più, sotto una pioggia di bottiglie di birra e petardi e poi ci siamo avviati verso il Circo Massimo, dove Venditti avrebbe suonato tutta la notte.

 
     
In mezzo a quella folla c'ero anche io e i miei amici: bandiere, cori e poi il tramonto e il concerto con decibel a palla, mancanza di servizi pubblici: la facevano dove capitava; per vedere meglio il grande Antonello non esitavano ad arrampicarsi sui tetti di una chiesa vicina che dire meravigliosa è un eufemismo. All'una di mattina Antonello ancora cantava e la folla si era centuplicata: sono riuscita a tornare a casa alle quattro.
L'anno dopo Venditti decide, visto l'effetto vendite scaturite dall'evento, di fare un nuovo concerto sempre al Circo Massimo: ora bisogna dire che i fans di Antonello non è che siano come il pubblico di Bocelli: urlano, si agitano, ballano e usano i capitelli come sgabelli o vespasiani ( tanto siamo in mezzo agli antichi romani...).
Non paghi di ciò i nostri ( di noi romani) illustri sindaci e chi per loro decidono di festeggiarci un Capodanno. UN CAPODANNO. Non un concerto di Muti, un Capodanno e la mattina dopo sembrava che ci fosse stato un bombardamento:  non si capiva più se i cocci a terra fossero reperti o mattoni portati da casa e tirati a caso.
Poi di nuovo un concerto comprensivo di sfilata della Ferilli in filo interdentale per un'altro scudetto.



Ma se siamo Caput Mundi ci sarà uno straccio di motivo no?!
Si, eccolo: abbiamo i governanti più idioti di quelli delle altre regioni.
Nel 2011 mio marito deve andare per forza al Circo Massimo: a fare cosa chiederete. E' stato deciso dai piani alti che il 4 Novembre sia festeggiato con una mega mostra in onore delle Forze Armate, indovinate dove? Ma al Circo Massimo!!!




E allora carrarmati, mezzi pesanti, elicotteri, Lince, cani, cavalli, gommoni, sminatori, palombari, mezzi anfibi, ambulanze, Frecce Tricolore e non so più che altro hanno scavato fosse profondissime sulla spianata e non credo ci sia bisogno di spiegare quanto pesino questi mezzi! Era in disaccordo persino lui che ci lavora. ( Vi risparmio le foto con la Polverini e Marrazzo... ma le potete trovare sul web molto facilmente).
Tutto ciò era per spiegare che è un controsenso totale fare ora tanta bagarre per i Rolling Stones: se avevano davvero a cuore il Circo Massimo perchè non gli hanno dato lo Stadio Olimpico o la spianata di Tor Vergata?
Forse perchè questo sito attira migliaia di persone, perchè la band ha tutto da guadagnarci con una location del genere, magari perchè promettendola ci hanno intascato pure loro? O si sono tutti dimenticati dei numerosissimi concerti concessi ai Fori Imperiali?!
Ipocriti, falsi e pure ladri!
E mi fermo qui!


7 commenti:

  1. tanto i rolling stones se non suonano al circo massimo a roma non ci vengono per niente... è la clausola obbligatoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è ovvio!!
      Ma ti pare che vengono a suonare a Tor Vergata...
      E allora che parlano a fà!!

      Elimina
  2. Purtroppo i governanti "scienziati" non ci sono solo a Roma, le polemiche oltre che stupide non vorrei che fossero messe li apposta se non altro per attirare il "voto" di chi non ama gli Stones. In questo mondo non si sa mai...
    Ciao Romualdo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto la tournè è già "tutto esaurito" come era prevedibile.
      E il giorno dopo si raccoglieranno ulteriori cocci di tetti e capitelli antichi.
      Ma "loro" lo sanno benissino...
      Un saluto

      Elimina
  3. Non mi stupisco più di nulla mia cara Keiko, non parliamo poi delle location dei concerti, che ci sarebbe da farne un intero trattato..
    Che le nostre rappresentanze non siano delle teste parlanti, non me ne vogliano i miei adorati Talking Heads, non è cosa nuova... tutto il resto dipende sempre da quanto viene intascato dalle varie organizzazioni della città e dello star system musicale,produttori compresi...
    La cosa che mi lascia stupefatta e a te può sembrare strano, è il prezzo dei biglietti, basso per i Rolling Stones ,..
    L'ultimo concerto fatto( per loro è sempre l'ultimo) aveva cifre da capogiro!!!!
    Ti divertirai, filo interdentale della Ferillona a parte!
    Bacio amica mia!

    RispondiElimina
  4. Stesso pensiero. Ipocrisia e incoerenza pura.

    RispondiElimina
  5. ma non potevano pensarci prima casomai?

    RispondiElimina