sabato 20 settembre 2014

Più che un blocco, una muraglia!


Da sempre io ho fasi che hanno una durata biennale: due anni ho suonato la chitarra, due ho studiato spagnolo, due anni mi sono data al decoupage, due al disegno a carboncino, due anni a diversi tipi di sport (ovviamente due anni per ogni sport, mai due insieme). Non so perchè ma il mio interesse dopo 730 giorni si dissolve, scompare, evapora.
Tranne scrivere.
Da quattro mesi però la tastiera mi serve solo a fare giochini su fb o leggere meravigliosi racconti di altri scrittori.
Forse ho dato troppo, forse ho finito le idee: ho vendicato, ucciso, amato, ho viaggiato nel tempo e negli animi dei personaggi. Ho persino fatto piovere quando volevo.
Poi quattro mesi di buio, proprio subito dopo essere arrivata terza ad un importante premio e la pubblicazione di un'antologia con ben sei ( dico 6) miei racconti.
Se v' interessa è gratuita online e s'intitola Summer Seven.
Ed ecco d'improvviso una flebile lucina, un barlume: un contest in cui si chiede di rielaborare le fiabe classiche.
Fiabe 2.0
Personaggi reinventati, situazioni capovolte, al limite.
Non è proprio il mio genere mi sono detta: non posso ammazzare nessuno, nessun intrigo, sfumature noir...
Però l'ho fatto.
Dovevo.
Ho rivisitato Pinocchio.
Un Pinocchio di borgata, un mio vicino di casa praticamente ( non quell'essere orrido in canottiera del post precedente).
Domani lo posto.
Vedremo come andrà!

2 commenti:

  1. Andrà benissimo mia cara ed io lo sto aspettando.....
    Bacio!

    RispondiElimina
  2. Leggerti è sempre stato piacevole e sono certo che continuerà ad esserlo.
    Buona domenica
    enrico

    RispondiElimina