sabato 2 maggio 2015

Aspettando il tramonto...




'A sera quanno 'o sole se nne trase
e dà 'a cunzegna â luna p' 'a nuttata,
lle dice dinto 'a recchia: "I' vaco â casa:
t'arraccumanno tutt' 'e nnammurate.

La sera, quando il sole si ritira
e dà la consegna alla luna per la nottata,
le dice nell'orecchio: "Io vado a casa:
ti raccomando tutti gli innamorati".


Ovviamente...Totò.



8 commenti:

  1. Ovviamente i versi in dialetto napoletano sono risuonati nelle mie orecchie come musica.
    Un salutone,
    aldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sono musica!!
      Buona domenica carissimo!

      Elimina
  2. è proprio così amica mia: non abbiamo bisogno di una vita comoda, ma di un cuore innamorato!!!
    Ti auguro na bona nuttata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio cosi,quelle rare volte in cui accade.
      Una buona domenica co 'na tazzulella e caffè!

      Elimina
  3. Non conoscevo questi versi ma ho pensato subito a Totò leggendoli nella versione dialettale.
    Felice domenica, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel dialetto originale hanno uno spessore e una musicalità incredibili!
      Felice domenica anche a te

      Elimina
  4. Il grande Totò! Naturalmente a me la versione in italiano non serve.
    Grazie co Totò hai ricordato un Grande di Napoli.

    Abbraccio con Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche a me serve la traduzione e oltretutto la dolcezza dei versi ne perde parecchio.
      Ciao Rosy, un abbraccio!

      Elimina