venerdì 9 giugno 2017

Telemarketing selvaggio



Da mesi e mesi ero in balia di telemarketing sfrenato e aggressivo, cellulare e fisso squillavano senza sosta; all'inizio erano diversi numeri di Milano,  se rispondevo si mostravano aggressivi e insistenti, dopo un po' infilavo il telefono in mezzo ai cuscini del divano per non sentirlo e squillava almeno 20 volte senza interruzione. Non ho uno smartphone ma un vecchio modello  e di conseguenza non posso bloccare le chiamate in entrata e  nemmeno il cordless  ha  questa funzione; non posso iscrivermi al registro delle opposizioni  (come se servisse)  perchè ho un numero riservato che mi dovrebbe tutelare e invece mi lascia in balia di questo stalkeraggio legalizzato. Nelle ultime settimane ne ricevevo sino a 20 al giorno, sabato compreso e ora di cena fissa. Nemmeno un amante respinto! Un numero in particolare  08231656265 era arrivato ad un vero e proprio stalking da manuale; ho raggiunto il limite della sopportazione quando tre settimane fa, dopo 12 ore di attesa al pronto soccorso e svariate flebo di antidolorifici oppiacei e relativo stordimento, ho provato a riposare sul divano: una telefonata dopo l'altra, insistente, sfinente, intollerabile! Ho fatto un po' di ricerche e ho trovato un cordless che permette di stilare una blacklist, praticamente in commercio esiste solo questo e il fatto la dice lunga su quanto introito porti questo telemarketing; l'ho comprato, ho stilato una lista di numeri proibiti e... non mi telefonano più o almeno non mi squilla! E basta pure sul cellulare, evidentemente ci deve essere un nesso! Averlo saputo prima...
Però mi chiedo: perchè ho dovuto spendere soldi per un nuovo telefono e nessun organo preposto si muove per far cessare questo stillicidio? Pubblicità va bene ma  molestare le persone rientra nei reati penali.
Anni fa parlai persino con Rodotà, all'epoca garante della privacy, per lo stesso problema con Teletu, riuscii a trovare sede legale e responsabile del servizio telemarketing, lo comunicai a coloro indicatomi dal Garante e in breve tempo tutto finì.
Ora è tutto più complicato, i nostri dati sensibili venduti, passati di mano come se fossimo materiali di poco conto, ci vengono estorte informazioni e molte ne diamo senza rendercene conto aderendo alle varie social card di cui tutti abbiamo il portafoglio pieno e una volta dato il nostro consenso siamo nelle mani dei call center di mezza Europa. Pensiamoci bene  prima di divulgare i nostri dati e se mai vi capitasse un' odissea come la mia, bloccate tutto sul nascere.
Benedetto il mio nuovo telefono!

3 commenti:

  1. Il registro delle opposizioni è stato un fallimento colossale! Io per principio non rispondo se il numero di chi chiama non è visibile, se invece scoprissi il numero di chi rompe, lo ripagherei chiamandolo in piena notte :-)
    Buona domenica, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  2. E' la prova che quando vogliono delle regole sulla privacy se ne fregano e poi a noi blogger tocca fare un romanzo sulla privacy per la questione dei cookies che tra l'altro sono messi dai titolari delle piattaforme più che da noi.

    RispondiElimina
  3. mio padre per disperazione ha tolto il telefono fisso... non ne poteva più e soprattutto con chiamate primo pomeriggio quando lui fa il suo riposino e la sera a cena... ormai era un incubo. A saperlo

    RispondiElimina