martedì 20 febbraio 2018

Il secolo buio




Credevo fossero solo legende metropolitane, fossero storie raccontate per attirare l'attenzione, per fare populismo.
Pensavo che non potessero esistere.
Pensavo si fossero estinti come i dinosauri.
E invece...
Mi trovo nella sala d'attesa del medico di base: il vecchio è andato in pensione e c'è parecchia confusione a causa del cambio, sostituzioni e via dicendo; incontro una signora che conosco da molti anni, ha due figli e il maschio ha circa 42/43 anni. Mi capitò di conoscerlo ad un matrimonio un decennio fa: tipo distinto, laureato, ottimo eloquio, mi lasciò  una strana sensazione, qualcosa che non ho mai capito, né approfondito in quanto mai più rincontrato.
Dopo i soliti convenevoli e le chiacchere sui medici andati in pensione e quelli nuovi la signora si lancia in questa chicca:
" Perché sono dovuta andare alla ASL a fare il cambio per mio figlio e ho perso un sacco di tempo, ma sai com'è, lui non voleva un medico donna, non riusciva ad interagire, non la riteneva capace, all'altezza e allora ha preso quel vecchio dottore, quello che non viene quasi mai: ha detto che solo il fatto che sia maschio lo rassicura."
Sono rimasta senza parole.
Non riuscivo a formulare nella testa le frasi adeguate ad una risposta caustica e arguta e invece niente, sono rimasta a bocca aperta come un pesce semi soffocato.
Poi a casa ho riflettuto sul fatto che se avessi potuto coltivare la mia passione, la cardiochirurgia, che non ho potuto seguire per mancanza di mezzi economici, a quest'ora sarei stata un primario e magari il giovane mi capitava ansimante in pronto soccorso e gli toccava subire le mie competenze e le mie direttive sul suo destino, nonché le mie mani femminili e, ovviamente, incompetenti, armate di bisturi sul suo torace maschio.
Ora ho capito a cosa si riferiva quella sensazione sconosciuta.

7 commenti:

  1. "sono rimasta a bocca aperta come un pesce semi soffocato." ... Anch'io Antonella!! Pazzesco!! Esiste ancora tutto ciò , tutta questa IMMENSA ignoranza e oceani di pregiudizi ...
    Esiste!! ...
    E' sempre bello leggerti
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ignoranza è un'arma mortale!
      Un abbraccio grande

      Elimina
  2. A me è capitato di sentire un paziente in fila per un prelievo dire a chi era dopo di lui: "Vada pure lei io da quella li che è anche nera, non mi faccio togliere il sangue"
    Cosa vuoi dire a simili individui?
    Buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... e che gli vuoi dire? Che sono ignoranti!
      Un abbraccio!!

      Elimina
  3. la gente è assurda e colma di pregiudizi talmente ignoranti da far paura...purtroppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: questa gente fa paura!

      Elimina
  4. Si rimane un po' così ma sai succede anche alle donne. Stavo consigliando un ginecologo su richiesta ad una mia amica, che quando ha saputo che era maschio non ne ha voluto sapere. Solo donne mi ha detto. Chissà se forse anche per questo signore sia una forma di timidezza e di pudore più che di fiducia professionale? A volte è solo disagio.

    RispondiElimina